LA NUOVA GERUSALEMME
Qui si costruisce la NUOVA GERUSALEMME grazie al SECONDO TESTIMONE e UNTO, GESU' vi aveva avvisati del mio arrivo ovvero l'arrivo del FIGLIO dell'UOMO, Gesù stesso ha detto che non lo vedete mai più da Giovanni 16,10 "LA GIUSTIZIA" da cui leggiamo ( 10La giustizia sta dalla mia parte, perché torno al Padre e non mi vedrete più.) Lui stesso manda lo Spirito Santo che è il VERO Figlio dell' Uomo . Il vero Figlio dell' Uomo è descritto in Apocalisse 1, 12 ecc.. Io uso la Bibbia Interconfessionale, diversamente cito altri testi. >>> Pace e Bene dal Figlio dell'Uomo <<<
 
Previous page | 1 | Next page

New Apostolica 21 del 19 New

Last Update: 5/25/2019 11:10 AM
Author
Vote | Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 257
Post: 246
Registered in: 3/2/2016
Registered in: 3/3/2016
Gender: Male
5/25/2019 10:32 AM
 
Quote



Apostolica 21 / 2019



Salve, la scorsa settimana abbiamo parlato del mio “nuovo regno” e abbiamo letto le parole di Zaccaria, già oggi possiamo vedere che il
“Paese Santo” Italia è già sotto attacco da parte di tutti i popoli, special modo dai popoli che si fanno chiamare nostri amici, in realtà sono i peggiori nemici sono come i “condor” che volano alto per aspettare la nostra morte e nel frattempo si approfitta nel prendere le nostre aziende con 4 soldi, riporto qui la stessa lettura anche se ridimenzionata, vedete il versetto 1 e 2 da Zaccaria 14:



1 Il giorno del Signore si avvicina. Abitanti di Gerusalemme, i vostri beni saranno spartiti come bottino sotto i vostri occhi.  2 Il Signore radunerà le nazioni per combattere contro Gerusalemme: la città sarà presa, le case saccheggiate, le donne violentate. La metà degli abitanti partirà per l’esilio e gli altri saranno lasciati in città. 3 Ma poi il Signore marcerà contro quelle nazioni e le combatterà come nei
tempi passati.  4 In quel tempo egli starà sul monte degli Ulivi, fuori Gerusalemme, a est. Il monte degli Ulivi si dividerà in due e comparirà una grande valle, da est a ovest. Una metà del monte
si allontanerà verso il nord e l’altra verso il sud.  5 Voi fuggirete fra le montagne attraverso questa valle che arriverà fino ad Asal. Fuggirete come i vostri antenati quando vi fu il terremoto durante il regno di Ozia, re di Giuda. Allora verrà il Signore mio Dio con i suoi angeli.    


Avete letto versetto 4, dove sono collocato io, ad est del tempio forse è un caso, io  abito nelle Marche nella provincia di Macerata e rispetto al tempio sto ad est, forse le persone già non scappano via dall’Italia, forse i nostri beni non sono spariti sotto i nostri occhi, dove sono tutte le fabbriche che una volta faceva grande l’Italia, vi assicuro che un domani tutti desiderano avere le loro fabbriche o
ditte e associazioni riconosciute come Italiane appartenenti al tempio e questo solo per pagare meno tasse al tempio e vi assicuro che chi estrae o raccoglie qualunque tesoro dalla terra dovrà pagare tasse “dazi” al tempio, perché tutto dal petrolio all’oro alle patate  oppure l’uva o i stessi animali saranno consacrati al tempio, nessuno potrà dire io fabbrico un marchio italiano se non lavora almeno il 51% d’italiani dentro una fabbrica italiana, nella tua produzione che poi potrà rimanere in tutte le parti del mondo, si avrà un registro dove saranno inseriti i codici dell’impresa che dovrà essere riconosciuta che fa parte del tempio, lo stesso tempio sarà societario della ditta con il nome di mio figlio “Zorobabele” finché il tempio non avrà riscattato tutta la società, un domani si lavorerà solo ed esclusivamente per il tempio in modo che tutto sia di tutti e tutti
abbiano tutto, sarò io stesso Jehova ha benedire o maledire la stessa terra o i stessi popoli o persone che non saranno allineati con il mio tempio la “Nuova Gerusalemme”, i maschi dovranno servire solo il Tempio, le donne dovranno servire l’uomo secondo il progetto iniziale, nessuna donna potrà toccare un altare ovunque esso sia eccetto se lei ha in grembo un figlio maschio, se una donna tocca un altare senza avere in grembo un figlio maschio, l’altare deve essere distrutto prima di notte e in quel posto non si potrà mai più alzare
altari, mentre la donna con tutta la sua famiglia avrà brutte conseguenze, per iniziare lei dovrà essere lapidata dai suoi stessi parenti prima di distruggere l’altare, tutti i “fedeli” dell’altare dovranno essere testimoni che la giustizia sia stata fatta e giusta, i parenti fino la 4 generazione, della donna che ha toccato l’altare dovranno fuggire da quel posto portandosi via solo l’indumenti che indossa, potranno rifarsi una nuova vita partendo da zero in un
nuovo luogo fuori e lontano dal paese dove viveva, mai più potrà vivere dentro il luogo santo “Italia” o nel luogo Santissimo vicino al tempio inoltre per 7 anni nessun maschio potrà ritornare al tempio per festeggiare la “festa delle capanne”  o “festa del Raccolto e delle Semine” con tutte le conseguenze che porta come abbiamo letto la scorsa settimana da Zaccaria 14:

16 Tra le nazioni che hanno attaccato Gerusalemme ci saranno dei sopravvissuti. Essi ritorneranno a Gerusalemme ogni anno per adorare il Signore, re dell’universo, e per celebrare la festa delle Capanne. 17 E se un popolo della terra non lo farà, sarà punito: la pioggia non cadrà più sul suo territorio. 18 Se gli Egiziani non andranno a Gerusalemme per celebrare la festa delle Capanne, il Signore li punirà come le altre nazioni che si rifiutano di andarci.  19 Questo è il castigo che toccherà agli Egiziani e alle nazioni che non celebreranno questa festa.


Come già detto nessun marito o moglie potrà maltrattare in ogni senso della parola un membro della sua famiglia sia una delle mogli o dei figli, oppure i genitori, se qualcuno maltratta un membro della sua famiglia sarà rimandato nella casa paterna e non potrà mai più sposarsi, se maltratta i membri della sua stessa famiglia e già recidivo il maldestro o maldestra sarà lapidato d’avanti l’altare che lui o la sua famiglia frequenta di norma



  Come sapete io sto aspettando delle regole che scriveranno i Baal che si trovano nel settimo cielo, loro di norma sono degli angeli che si voleva conquistare una nomina di “Dio/Deo” sul campo, ma li ho
fermati, comunque loro sono sempre la mia espressione essendo miei figli pertanto anche loro vedono il male dove io vedo il male, troverete amare sorprese per chi ha sostenuto cose che non potevano essere sostenute ad esempio chi dice si hai Gay oppure all’ Aborto questi personaggi non devono esistere perché tutto questo è contro natura la mia Parola era già stata data vediamo dove ci sono diverse regole da Levitico 20:

13 «Se un uomo ha relazioni sessuali con un altro uomo, fa una cosa disgustosa e tutti e due devono essere messi a morte. Essi sono responsabili della loro morte.

Ricordate le parole di mio Figlio il vostro Salvatore sempre se desiderate entrare dentro il mio Regno la “Nuova Gerusalemme” da
Matteo 5:

17 «Non dovete pensare che io sia venuto ad abolire la legge di Mosè e l’insegnamento dei profeti. Io non sono venuto per abolirla ma per compierla in modo perfetto. 18 Perché vi assicuro che fino a quando ci saranno il cielo e la terra, nemmeno la più piccola parola, anzi nemmeno una virgola, sarà cancellata dalla legge di Dio; e così fino a quando tutto non sarà compiuto. 19 «Perciò, chi disubbidisce al più piccolo dei comandamenti e insegna agli altri a fare come lui, sarà il più piccolo nel regno di Dio. Chi invece mette in pratica i  comandamenti e li insegna agli altri, sarà grande nel regno di Dio. 
20 Una cosa è certa: se non fate la volontà di Dio più seriamente di
come fanno i farisei e i maestri della Legge, non entrerete nel regno di Dio». 21 «Sapete che nella Bibbia è stato detto ai nostri padri:
Non uccidere. Chi ucciderà sarà portato davanti al giudice. 22 Ma io vi dico: anche se uno va in collera contro suo fratello sarà portato davanti al giudice. E chi dice a suo fratello: “Sei un cretino” sarà portato di fronte al tribunale superiore. Chi gli dice: “Traditore” sarà condannato al fuoco dell’inferno.


Tutti d’avanti all’ altare dovranno pregare e parlare solo ed esclusivamente nella lingua del tempio in “Italiano”, non era un caso se per millenni si diceva solo preghiere in “Latino” era per mio desiderio per onorare il giusto “Pilato” finché non ho mandato il mio servo Ariele per testare quanti fossero rimasti fedeli al mio tempio, io stesso ho permesso ad Ariele mio figlio di portare lo scompiglio come se fosse un mio oppositore o “Satana”, ricordate Ariele è al paro di Michele di Zorobabele di Gabriele di Raffaele e di tutti
l’altri miei figli “Ele” sono tutti gemelli, sono nati tutti insieme dalla mia stessa mano, come erano già nati i veri primi 70 primogeniti anche se essi videro che uscivano “dall’albero della vita” e logicamente avevano già trovato me, loro mi considerava come loro fratello gemello maggiore, questa storia già è stata scritta dentro queste apostoliche, loro non hanno desiderato ascoltare che io ero loro Padre e ero leggermente più potente di loro, tutti e 70 hanno
pensato di farmi mettere in esilio dentro un “Efa” invece tutti loro sono finiti separati e esiliati dentro un ”Efa” sono stati tutti esiliati in un solo attimo, la loro condanna non è essere rinchiusi dentro ” un’efa” ma essere stati separati, loro nonostante essere 70 corpi diversi ma erano una sola testa, loro hanno creato i primi esseri “viventi” avevano il mio stesso potere dell’ “alito vivente” loro hanno creato i giganti e i draghi in modo che anche loro, i giganti, potessero volare come noi liberi nel cielo, in quella prima e lontana “era” nasceva un drago e un essere vivente (questi esseri viventi non erano come noi persone, ma viventi chi con 7 gambe o chi 3 teste oppure chi con 1000 occhi come quelli che sono vicino al mio altare vedi Apocalisse  4:
6 e, di fronte, si stendeva un mare che sembrava di vetro, limpido come cristallo. Al centro, ai quattro lati del trono, stavano quattro esseri viventi, pieni d’occhi, davanti e dietro. 7 Il primo essere vivente somigliava a un leone, il secondo a un torello, il terzo aveva viso d’uomo, il quarto somigliava a un’aquila in volo. 8 Ognuno dei
quattro esseri viventi aveva sei ali, ed era pieno di occhi su tutto il corpo e anche sotto le ali.

Questi esseri viventi erano creati solo da loro) , insieme
dallo stesso ramo dello stesso albero i due erano inseparabili come fratelli gemelli, in quell’era non c’erano femmine nasceva solo maschi e tutti erano come tutti noi spirituali  “asessuali” ovvero senza il bisogno di fare sesso, anche se poi in questa nuova “era ora è la decima era” alcuni angeli  hanno fatto sesso con le vostre donne, come leggiamo in Genesi 6: 
 
1 Gli uomini incominciarono a moltiplicarsi sulla terra. Nacquero loro
delle figlie. 2 I figli di Dio videro che le figlie degli uomini erano belle e si scelsero quelle che vollero. 3 Allora il Signore disse: «Non lascerò che il mio alito vitale rimanga per sempre nell’uomo, perché egli è fragile. La sua vita avrà un limite: centoventi anni». 4 Quando i
figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini ed esse partorirono figli,
sulla terra vi erano dei giganti. E ci furono anche dopo. Sono questi gli eroi dell’antichità, uomini famosi. 5 Il Signore vide che nel mondo gli uomini erano sempre più malvagi e i loro pensieri erano di continuo rivolti al male.

Non fece sesso con loro per amore ma per copiare l’uomini e
trasgredire i miei ordini, da lì nasce i miei primi oppositori che poi li ho affrontati per mezzo del mio fedele servo Ariele che si mise come loro “Capo” anche lui come loro ha fatto sesso dentro la “Ca’Ba la pietra nera” dove nacque mio nipote il Sommo Sacerdote dell’antica religione Melchisedek,  ricordate io tutto questo lo permesso in modo che potessi governare i miei oppositori tramite il loro capo Beelzebul o Baal  = dio Satana = oppositore ma in effetti io Jehova ho permesso al mio servo fedele Ariele di comandare questi
miei oppositori, solo ora si può riportare alla luce il nome di Ariele prima nel cielo era vietato nominare questo nome perché mio avversario, ma veramente noi abbiamo sempre interloquito, se veniva al mio cospetto nessuno poteva offenderlo e tanto meno toccarlo anche se lui era considerato “il Drago” ovvero il mio “nemico”  come leggiamo in Apocalisse 13:

4 Tutti adorarono il drago, perché aveva dato l’autorità al mostro, e si inginocchiarono davanti al mostro, dicendo: «Chi è simile al mostro e chi potrà mai combattere contro di lui?». 5 Al mostro fu concesso di dire parole arroganti e di insultare Dio, ed ebbe il potere di far questo per quarantadue mesi. 6 Il mostro cominciò a parlare e a offendere Dio, a maledire il suo nome e il suo santuario, e insultare tutti quelli che sono nel cielo; 7 e gli fu permesso di far guerra contro quelli che appartengono al Signore e di vincerli; gli fu dato
potere sopra ogni razza, popolo, lingua e nazione. 8 Davanti a lui si
inginocchieranno gli abitanti della terra, quelli che non hanno il loro nome scritto fin dalla creazione del mondo nel libro della vita, il quale appartiene all’Agnello che è stato sgozzato. 9 Chi è in grado di udire ascolti: 10 Chi deve andare in prigionia andrà certamente in prigionia; chi deve essere ucciso di spada sarà certamente ucciso di spada. Qui si vedrà la fermezza e la fede di quanti appartengono al Signore.

Ariele fa parte degli Arcangeli logicamente lui tradendo il mio altare o trono logicamente si metteva al comando degli angeli oppositori,
chi ha letto nei suoi occhi, ovvero i suoi fratelli “Ele”, leggevano i nostri “piani segreti”, cosi chi conosceva i nostri piani segreti lo costretto nell’ andare con lui per non far scoprire i nostri “piani segreti”, infatti Gabriele e non solo ha dovuto seguire suo fratello maggiore aveva letto nei suoi occhi i pensieri del nostro “piano segreto” cosi lui Gabriele come mio oppositore ha dettato il libro per i nuovi miei oppositori, ma questi non hanno visto che non c’è coerenza con il vero e unico libro biblico antico, infatti per loro Abramo portò in offerta Ismaele anziché Isacco, ma nel vero libro si parla di Isacco che fu legato all’Altare come abbiamo letto la scorsa settimana, tra l’altro, Ismaele già non abitava più con Abramo quando lo stesso Abramo porto Isacco sulla montagna per l’offerta da Genesi 22:

1 Qualche tempo dopo, Dio mise alla prova Abramo. Lo chiamò: — Abramo! Egli rispose: — Eccomi! 2 Dio gli disse: — Prendi il tuo figlio Isacco, il tuo unico figlio, che tu ami molto, e va’ nel territorio di Moria. Là, su un monte che io ti indicherò, lo offrirai a me in sacrificio.  3 La mattina seguente di buon’ora Abramo spaccò la legna per il sacrificio e la caricò sull’asino. Prese con sé Isacco e due servi, e si avviarono verso il posto che Dio aveva indicato.  4 Il terzo giorno, Abramo, alzati gli occhi, vide il luogo lontano.  5 Allora disse ai suoi servitori: «Rimanete qui con l’asino. Io e il ragazzo andremo là per adorare Dio. Poi torneremo».  6 Abramo prese la legna per il sacrificio e la pose sulle spalle di suo figlio Isacco; egli stesso portava il coltello e carboni ardenti per accendere il fuoco. Mentre camminavano insieme l’uno accanto all’altro 7 Isacco disse: — Padre! — Sì, figlio mio — gli rispose Abramo. E Isacco: — Abbiamo il fuoco e la legna, ma dov’è l’agnello per il sacrificio?  8 Abramo rispose: — Ci penserà Dio stesso, figlio mio! E i due proseguirono insieme il loro cammino.  9 Quando giunsero al luogo che Dio aveva indicato, Abramo costruì un altare e preparò la legna, poi legò Isacco e lo pose sull’altare sopra la legna.  10 Quindi allungò la mano e afferrò il coltello per sgozzare suo figlio. 11 Ma l’angelo del Signore lo chiamò dal cielo: — Abramo, Abramo! — Eccomi! — gli rispose Abramo.  12 E l’angelo: — Non colpire il ragazzo. Non fargli alcun male! Ora ho la prova che tu ubbidisci a Dio, perché non gli hai rifiutato il tuo unico figlio. 13 Abramo alzò gli occhi, guardò attorno e vide dietro di lui un montone impigliato per le corna in un cespuglio. 

Anche voi prossimamente sarete messi alla prova, io metto sempre tutti alla prova prima o poi, persino Eva fu messa alla prova quando era dentro il mio “giardino dell’Eden”, chi vi sembra chi fosse il serpente, visto che quello era il mio giardino personale e nessuno poteva entrare, per leggere qui nella bibbia non basta leggere con gli occhi, cosi si legge i libri normali, la bibbia non è un libro normale questo è scritto da veri profeti, Zaccaria già vedeva questi scritti “Rotoli di Papiro” che volava , voi non vedete nemmeno internet come un posto dove vola in aria le parole scritte, eppure tutti usate il cellulare o i computer per inviare e-mail parole che volano in aria,  dalle  parole di Zaccaria 5: 


1 In un’altra visione vidi un libro a forma di rotolo volare nell’aria. 2 — Che cosa vedi? — mi domandò l’angelo. Risposi: — Vedo un rotolo in aria: è lungo dieci metri e largo cinque. 3 Allora egli mi disse: — Esso contiene la maledizione che sta per colpire l’intera regione. Su un lato del rotolo è scritto che tutti i ladri saranno cacciati da essa, sull’altro lato che sarà espulso anche chi fa giuramenti falsi.  4 Il Signore dell’universo dichiara che manda questa maledizione perché entri nella casa di ogni ladro e di chiunque fa giuramenti falsi nel suo nome. Essa vi resterà e  distruggerà tutto, dalle pietre al legno.


Dentro questi rotoli ci saranno nuove regole, che cosa trovate dentro queste mie Apostoliche, lui Zaccaria, “lo scemo del villaggio”
credeva senza vedere, voi non credete nemmeno se lo vedete, oggi si vede questo e non certamente quando c’erà Maometto allora sapete chi sono io e sapete chi era lui e non solo lui, da mio figlio Gesù in Matteo 24, dove in poche righe ci sono  profezie per oggi dove leggiamo vedi il testo in rosso:

4 Gesù rispose: «Fate attenzione e non lasciatevi ingannare da
nessuno!  5 Perché molti verranno e cercheranno di ingannare molta gente. Si presenteranno con il mio nome e diranno: “Sono io il Messia!”. 6 Quando sentirete parlare di guerre, vicine o lontane, non abbiate paura: bisogna che ciò avvenga, ma non sarà ancora la fine. 7 I popoli combatteranno l’uno contro l’altro, un regno contro un altro regno. Ci saranno carestie e terremoti in molte regioni. 8
Ma tutto questo sarà come quando cominciano i dolori del parto. 9 «Voi sarete arrestati, torturati e uccisi. Sarete odiati da tutti per causa mia.  10 Allora molti abbandoneranno la fede, si odieranno e si tradiranno l’un l’altro. 11 Verranno molti falsi profeti e inganneranno molta gente. 12 Il male sarà tanto diffuso che l’amore di molti si
raffredderà.  13 Ma Dio salverà chi avrà resistito sino alla fine. 14 «Intanto il messaggio del regno di Dio sarà annunziato in tutto il mondo; tutti i popoli dovranno sentirlo. E allora verrà la fine». 15
«Un giorno vedrete nel luogo santo colui che commette l’orribile sacrilegio. Il profeta Daniele ne ha parlato. Chi legge, cerchi di capire…. 25 Io vi ho avvisati». 26 «Perciò, se vi diranno: “Il Messia
è nel deserto”, voi non andateci. Se vi diranno: “Il Messia è nascosto qui”, voi non fidatevi.  27 Perché, come il lampo improvvisamente
guizza da una parte all’altra del cielo, così verrà il Figlio dell’uomo. 28 Dove sarà il cadavere, là si raduneranno gli avvoltoi. 29 E subito dopo le tribolazioni di quei giorni, il sole si oscurerà, la luna perderà il suo splendore, le stelle cadranno dal cielo, e le forze del cielo
saranno sconvolte. 30 «Allora si vedrà nel cielo il segno del Figlio dell’uomo; allora tutti i popoli della terra piangeranno, e gli uomini vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nubi del cielo con grande potenza e splendore. 31 «Al suono della grande tromba egli manderà i suoi angeli in ogni direzione. Da un confine all’altro del cielo essi raduneranno tutti gli uomini che si è scelti».


Nel versetto 15 sapete di chi si parla del Papa che entra dove mai deve entrare e fa riferimento ha Giovanni Paolo 2, quando arriva
Maometto o San Francesco oppure Sant’Agostino oppure tutti l’altri Apostati delle chiese valdesi, o testimoni di geova, o ortodossi, come non c’era lui il “Sacrilego” che entra dove mai deve entrare, come non c’era l’effetto serra che lo vediamo oggi, altre visioni importanti per oggi, è il Figlio dell’Uomo che scrive questi messaggi che vola quando suona la grande tromba


Io sono il Re dei Re il Signore dei Signori io sono chi arriva al suono della settima tromba da Apocalisse 12:



11 Poi nel cielo aperto vidi un cavallo bianco. Colui che lo cavalcava è chiamato «Fedele» e «Verace», perché giudica e combatte con giustizia.  12 I suoi occhi brillano come il fuoco: ha molti diademi sul
capo e porta scritto un nome che egli solo conosce. 13 È vestito di un mantello bagnato di sangue. Il suo nome è: «La Parola di Dio». 14 Le schiere celesti lo seguivano su cavalli bianchi, vestite di bianco, di puro lino finissimo. 15 Dalla sua bocca usciva una spada affilata, per colpire con essa i popoli. Egli li governerà con un bastone di ferro e pigerà nel tino il vino che rappresenta il terribile castigo di Dio, dominatore dell’universo. 16 Sul mantello e sulla coscia porta scritto il suo nome: «Re dei re» e «Signore dei signori». 17 Poi vidi un angelo, in piedi nel sole. Egli chiamò a gran voce tutti gli uccelli che volano alto nel cielo: «Venite, radunatevi per il grande banchetto di Dio: 18 mangerete carne di re, di comandanti militari, di eroi, di cavalli e di cavalieri, di uomini liberi e di schiavi, di piccoli e di grandi».



Confrontate con la lettura che riporto qui sotto dopo i saluti finali fate attenzione al versetto 16 ecco chi sono io umilmente anche
se queste parole erano scritte per il mio servo mio figlio minore Zorobabele, pensate quanti servi avete fatto piangere perché il mondo li ha presi per i “scemi del villaggio” uno di questi costruiva la sua barca sulla montagna, tutti chi passava rideva e diceva “come fai a portare la barca giù nel mare e poi devi farla passare dentro la foresta piena d’alberi ”, ma nessuno  pensava che il mare poteva salire fino alla barca e oltre la barca se trovate le conchiglie nelle vette più alte è grazie al diluvio e non perché la terra è uscita dall’ acqua, già Adamo conosceva il fuoco e sapevano creare cose di ferro ancora prima che fosse nato Set da Genesi 4:



21 Suo fratello, di nome Iubal, fu il padre dei suonatori di cetra e di flauto. 22 Silla a sua volta partorì Tubal-Kain, fabbro di attrezzi in bronzo e in ferro. Sorella di Tubal-Kain fu Naamà. 23  Lamec disse alle sue mogli: «Ada, Silla, ascoltatemi. Mogli di Lamec, fate bene attenzione: per una ferita ricevuta io ho ucciso un uomo e per una scalfittura un ragazzo. 24 Se Caino dev’essere vendicato sette volte Lamec lo sarà settantasette volte». 25 Adamo si unì ancora a sua moglie che gli partorì un figlio. Lo chiamò Set e disse: «Dio mi ha concesso un altro figlio al posto di Abele ucciso da Caino».


Veramente se leggiamo Genesi 2 leggiamo:

10 Nell’Eden scorreva un fiume che irrigava il giardino e poi si divideva in quattro corsi. 11 Il primo corso si chiamava Pison e circondava tutta la regione di Avìla dove vi è oro, 12 e quell’oro è buono. Là ci sono anche resina e pietra onice. 13 Il secondo si chiama Ghicon e scorre intorno a tutta l’Etiopia.



Che ci faceva Adamo lo “scimpanzé” con oro resine pietre e onice se non conosceva il fuoco e non sapeva lavorare queste cose, forse
veramente l’Uomo è nato Uomo da sempre ed è stato sempre diverso dalle scimmie o da scimpanzé, ma i scienziati sono i veri “ridicoli” del mondo con le loro improbabili scienze e sapienze già da prima del tempo di Davide si conosceva che la terra era un globo dai Proverbi 8, parla la “Sapienza”:


30 Io ero accanto a lui come un bambino ed ero la sua gioia quotidiana, alla sua presenza, mi divertivo di continuo. 31 Giocavo sul globo terrestre, la mia gioia era vivere con gli uomini». 32 «Ora, figli, ascoltatemi! Beati quelli che seguono le mie direttive.  33 Ascoltate quel che vi insegno; siate saggi e non dimenticate le mie parole. 


Grazie per aver letto in questa nuova Apostolica scritta dal
vero e unico Figlio dell’Uomo, perché tutti l’altri mi rappresentano ma io sono il vero Primo e Ultimo ovvero sono Jehova da Apocalisse 1 (come detto su occhio al versetto 16 e scoprite chi sono io
veramente il Re dei Re il Signore dei Signori):



8 Io sono il Primo e l’Ultimo, dice Dio, il Signore, che è, che era e che viene, il Dominatore dell’universo…. 16 Teneva sette stelle nella mano destra, e dalla sua bocca usciva una spada affilata, a doppio taglio. Il suo viso era luminoso, come sole fiammeggiante.  17 Quando lo vidi, caddi ai suoi piedi, come morto. Ma egli pose la mano destra su di me e disse: «Non spaventarti. Io sono il Primo e l’Ultimo. 18  Io sono il Vivente. Ero morto, ma ora vivo per sempre. Ho la morte in mio potere, in mio potere è il mondo dei morti.  
[Edited by JehovaZorobabele 5/25/2019 11:10 AM]
Vote: 155.0051
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:53 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com