01 ) Ancora parliamo del C/C++ non in dettaglio ma tipo introduzione

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FacebookTwitter
JehovaZorobabele
00Tuesday, May 24, 2016 3:40 PM
If visto con il comando (?) altri comandi bool e altri principi da vedere come namespace ecc...


Dentro il forum abbiamo parlato del C e di un comando particolare che deve sostituire
l’ if il comando era “ ? ecco un esempio di come viene usato se :  

a=100 ;     b= a => 10 ? 30  : 0 ; 

per capire questo sarebbe come scritto con un

if e else :  a= 100 ; if  a => 10 b = 30 ; else b = 0; 

che
sarebbe se a =>  uguale o maggiore di 10 b è uguale 30 , caso contrario a < di 10 
b è uguale 0 , fare attenzione come è formata  condizione ? valore 1 : valore 2 ;                      uguale:    if condizione , valore1 else valore2



Leggendo questo libro ho trovato poche cose che non conoscevo leggendo altri testi di
cui ho già parlato noi andiamo direttamente nel cuore del C++ ricordiamoci che il C è sempre disponibile dentro il C++ con dei miglioramenti la prima cosa da capire e fondamentale del C++ sono 3 parole principali di come lavora questo compilatore  eredità, polimorfismo, incapsulamento  questa è la base del C++e della  programmazione ad oggetti ogni cosa diventa un oggetto da utilizzare pubblicamente o in privato , infatti abbiamo ;



Incapsulamento è il modo di trattare i dati che possono essere pubblici o privati, infatti tutti i dati rimangono nascosti agli altri membri ma possiamo farli usare di nascosto dalle funzioni in modo che questo lavoro non disturba l’ altro codice che rimane in esecuzione



Il Polimorfismo è la possibilità di utilizzare la base per tutto quello che si può fare, come un computer possibile usarlo in tantissimi modi ma è sempre lui che si usa sia per lavoro, sia per giochi, sia per video telefonare o per ascoltare la musica,  non è importante tanto il programma che usa ma è importante come lo usa essendo sia un videogioco, o un complesso programma di contabilità  con la stessa cosa possiamo fare molte cose diverse ma nello stesso tempo legate allo stesso lavoro di base  come con un automezzo possiamo trasportare cose o persone per andare ovunque ma alla base serve l’ automezzo , come un termostato che misura la  temperatura sia di un forno elettrico di un frigorifero o di un impianto di riscaldamento sia che funziona con il metano o pellet , gasolio o elettrico  il termostato è la base per misurare la
temperatura di una stanza di un frigorifero di un forno elettrico



L’ Eredita  è la possibilità di acquisire le caratteristiche di un oggetto verso un altro oggetto un esempio è un animale la sua testa  composta da occhi naso bocca  esso sia un gatto , un cavallo un cane, un gorilla,  rimane sempre sotto la voce animale testa   che poi a sua volta possiamo fare altre eredità sotto gatto possiamo inserire i tipi di gatto siamese, il gatto d’angora
, il gatto siberiano ecc… sempre famiglia dei gatti rimane questa è l’ eredità tutto quello che è diverso diventa uguale



Questi 3 componenti li possiamo usare come oggetti dentro i programmi che si costruisce grazie alle classi che dovremo costruire e ogni classe è un oggetto legato ad altri oggetti anche se non sono uguali ma la base rimane la stessa 



Il C++ inizia diversamente dal C , qui si usa il namespace std con questo nome noi includiamo tutti i file Header della libreria standard cosi non ci serve andare alla ricerca dei vari file come <stdio.h> o <stdlib>ecc… dobbiamo includere solo un file chiamato IOSTREAM
e pochi altre librerie  la formula d’ inizio è ;



#include<iostream>    using namespace std;   int main () { ….. system(pause);  }



In questo modo abbiamo aperto tutta la libreria standard del C e del C++ ora per
l’ input e l’ output oltre il normale printf e scanf abbiamo cout<< e cin>>   i simboli << e >>  sono operatori d’ output e input, oltre rimanere i normali comandi per scorrere destra o sinistra
nei bit come si usava nel C ora si usano per scrivere secondo i casi



 cout<< “inserisci un numero :” ;  cin>> n;  cout << verso il video  cin>> verso la tastiera



l’utilizzo di cout << potrebbe continuare nella stessa riga   un esempio  variabile  var = 2:



cout << var <<”il valore della variabile var * var e’ :” << var*var <<”\n” ;



 cout <<var  // cistampa nel video il valore della variabile var , poi ci scrive la frase  il valore della variabile var * var e’ :     , con << var*var 
fa l moltiplicazione e ci stampa il risultato 4  , con <<”\n”; si manda la riga a capo come per il
normale C il tutto come se avessimo scritto:

printf(“%d , il valore della variabile var *var e’:%d\n”,var,
var*var);,

come si vede nel nuovo sistema non serve formattare  indicare con i simboli %d  le variabili sia se usate con cout che con
cin altro esempio variabili  int i , float f , double  d, char  stringa[20] ;



cout << “immettere i numeri :intero, float, double , stringa”;  cin>> i >> f >> d  >>stringa ;  ora scriviamo i numeri  :  

cout << i   <<” “
<<f <<” “ <<d <<” “ << stringa ; 




Cosi si legge tutti i numeri inseriti  il <<” ” sono i spazi tra una variabile e l’ altra , solo che la stringa presa con cin ci restituisce solo la parte inziale  perché come scanf dopo lo spazio non legge più pertanto se si inserisce (ciao mondo) si legge solo ciao e non mondo


Le variabili locali  nel C doveva essere dichiarate all’ inizio dei blocchi altrimenti il compilatore dava errore,   qui possiamo dichiarale ovunque anche poco prima di usarle , poi per via dell’
incapsulamento meglio dichiararle appena si usano magari è meglio scrivere un commento per ricordare per che cosa serve, comunque meno variabili globali  ci sono meglio è,  in questo modo  si crea meno bug nel programma stesso

Nei
vecchi programmi se non si inseriva il tipo di variabile o di funzione  era per regola un tipo int  ora questa regola non esiste più pertanto meglio sempre specificare se la funzione deve restituire un intero o altro che poi tra l’ altro grazie all’ overloading possiamo inserire un solo nome ad una  funzione sarà il compilatore che capisce se quella funzione con lo stesso nome è float, o un intero o altro , possiamo avere 2 totali una  per una somma per interi e l’ altra per la somma tra numeri con virgola  entrambe possiamo chiamarle somma , totale  questo è il polimorfismo di cui abbiamo già anticipato la base della funzione è la stessa ma cambia solo i tipi di numeri ,un esempio banale del riutilizzo delle varie funzioni se dobbiamo trovare l’ iva di un prodotto allo stesso modo possiamo trovare il ricavo che percepiamo sulla vendita di quel prodotto il concetto la base dell’ operazione è sempre la stessa   (importo primario 100 per la percentuale 20% diviso 100 poi sommare l’ importo ottenuto 20 con l’ importo primario 100 ecco il nuovo prezzo ) :

100x20:100 = 20 +100 = 120 il nuovo prezzo ora stessa operazione per l’ iva al 24%  = 120x24:100 =28,80+120=148.80  prezzo finale per scorporare il tutto semplicemente prezzo finale diviso  (100+percentuale :100) nostro caso era 24% allora 124:100=1.24

 148.80: 1.24= 120 ora scorporiamo il ricavo al 20  (120:100) 1.20   120:1.20 = 100  tutte queste formule sono semplici da far
fare al computer basta una per farle tutte uguali cambia i numeri ma la funzione è sempre la stessa se la merce fa 3 passaggi con iva al 24% e il
ricarico al 20 % possiamo risalire al costo primario  100:1.24= 80.64 :1.20 = 67.20 altro passaggio 67.20: 1.24 =54.19:1.20=  45.16 costo iniziale del prodotto   



 Qui abbiamo una nuova variabile chiamata Booleana che secondo cosa è restituisce un valore 1 true o 0 false  vero o falso, nel C poteva essere costruita con le enumerazioni , cosi ora con gli operatori logici AND OR XOR NOT possiamo fare operazioni logiche vere e proprie  con i risultati   falso = 0,  vero = 1 o qualsiasi altro numero diverso da zero è sempre true vero questo sistema è possibile usarlo anche con l’ operatori di confronto < >==  != <=  >=  uso :


bool  condizione = true  ;     bool  a>= 100 = true  ; 
 

oppure  scelte diverse  se piove serve l’ ombrello :


bool piove = true ;  cout << "fuori piove = 1, se non piove = 0 "; cin >> piove; 

 if (piove != 0)  cout << “serve l’ombrello” ; else cout<< “non serve l’ ombrello “  ;  



Vedete la tabella allegata serve per ricordare tutte le parole riservate del C++ in
oltre c’è l’ uso della funzione booleana ecco dove rimane dentro il forum:


http://im4.freeforumzone.it/up/49/82/1185196698.jpg 


Prossimamente vedremo altre cose ma non in dettaglio giusto per capire al meglio per poi
analizzare le cose più profondamente testi permettendo   



Anche qui di queste discussioni che inserisco faccio un testo PDF da poter scaricare
tutto il mio materiale è da utilizzare come desiderate  testo PDF vedi cartella dedicata ogni volta
cambia ubicazione del testo


http://www.freeforumzone.com/d/11266858/Elenco-figure-dei-comandi-della-programmazione-C-TESTO-PDF/discussione.aspx


Ciao grazie da ByMpt-Zorobabele 


Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:31 AM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com